domenica 13 dicembre 2009

NATALE E LA PECORELLA SMARRITA

Cleofe era una pecorella bianca con una pelliccia folta ed un bel ciuffetto riccioluto sulla testa

Viveva in campagna con le sue sorelle e tutti i giorni il pastorello le conduceva al pascolo, dove l'erba era fresca, profumata e fragrante
Cleofe non andava molto d'accordo col Cane Argo, che era sempre alle sue calcagna e l'assillava con morsi agli stinchi, se solo osava allontanarsi per poco dal gregge.

Fu proprio Argo che, rincorrendola lungo un sentiero, la fece cadere in una scarpata. La poveretta si ruppe due zampette e, nonostante belasse disperatamente, non la trovarono.


Passarono alcuni giorni e lei magicamente si trasformò in una minuscola pecorella di coccio. I suoi occhi divebbero, tristi, tristi. Il tempo passava, e le stagioni si rincorrevano e lei, da bianca che era, a causa della pioggia, del vento e del sole bruciante dell'estate, divenne chiazzata.


Un giorno passò lungo un sentiero una bambina con la sua nonna. Mentre raccoglievano fiorellini, alla bimba parve vedere fra l'erba, vicino ad un rigagnolo, una pecorella di coccio. Piano, piano scese, la prese e quando si accorse che le mancavano due zampette fece per gettarla via, ma la nonna la fermò.


"Non buttarla, ha gli occhietti così tristi"

"A cosa puo' servire una pecorella con due zampette in meno?"

"Sai che facciamo? Le troveremo un posticino nel presepe quando sarà Natale." Disse la nonna.

"Tutti però vedranno che le mancano le zampette"
"Non preoccuparti, la sistemeremo bene nel muschio ed anche se le mancano due zampette, troveremo per lei uno spazio dove si sentirà a suo agio."

E venne il Natale


La Pecorella Cleofe fu messa fra il muschio, proprio vicino alla capanna di Gesù Bambino, il quale pareva sorridere solo a lei. Era talmente felice che i suoi occhi non erano più tristi, ma risplendevano come due stelle e, se non fosse stato perchè lo voleva la tradizione, si sarebbe potuto fare a meno della stella cometa, tanta era la luce che spandevano attorno.


La bambina spalancò gli occhi dalla meraviglia. La nonna abbracciandola le disse:

"Come vedi, ci puo' essere posto per tutti, anche per una pecorella senza due zampette, sta a noi cercarlo quel posto se si vuole rendere felice anche chi a volte è triste, altrimenti che Natale sarebbe? Forse sarebbero solo parole di bontà"

(Favola e foto di Bruna)

(le prime tre foto sono di Marzia Verona)

37 commenti:

  1. Sempre capace di suscitare emozioni e di lasciare alla nipotina attraverso le favole i giusti insegnamenti che sono alla base della vera vita. Complimenti. yuk.

    RispondiElimina
  2. Eh sì cara Nonna Bruna birichina nell'ultima foto sei te
    con la tua nipotina.
    La bella favola m'aveva distratto
    ma poi alla fine ho capito tutto.

    RispondiElimina
  3. Complimenti Bruna, che dolce favola!

    RispondiElimina
  4. Cara nonna Bruna quanto è dolce questo raccontino...nù babà!!!!
    un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Complimenti per questa favola,molto bella,ha un grande significato,e poi è scritta magistralmente,nella lettura mi sono commosso,belle foto.
    Buona serata Diana-Bruna.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  6. Faccio anch'io i complimenti per la favola con contorno di auguri!E grazie 1000 per la dedica con la stella! Io scrivo ancora dalla biblioteca causa assenza pc...non vedo l'ora che arrivi quello nuovo, ciaoooo!Arianna

    RispondiElimina
  7. Che bella questa storia! Molto dolce nel suo significato che insegna molto non solo alla tua nipotina ma anche a tutti noi...
    Complimenti...un caro abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Mi sono commossa.
    E mi hai fatto pensare tantissimo...
    Innanzitutto....
    Ho compreso che....
    Quando una pecorella si smarrisce...
    c'è sempre un Argo (prepotente e rompi...) che ti fa smarrire...
    E che se la pecorella non venisse provocata, insidiata è molto probabile che non si smarrirebbe...
    Ho compreso che...
    spesso...Argo prende di mira le pecorelle speciali...quelle che nascono più sensibili, quelle che dentro hanno qualcosa in più che le rende uniche e che fanno la differenza....
    Ho compreso...che le medesime pecorelle, per questo essere "speciali" non sono capite e vengono scartate....
    Al punto da abbandonarle e dimenticarle e se voltandoti, non la ritrovi più nel gregge, non importa a nessuno....
    Ho compreso....che per questo, le pecorelle perse, dimenticate...abbandonate...
    sono più soggette a pericoli....
    e questo....le incattivisce...
    le indurisce...e le si getta nella tristezza e nel buio...
    Ho compreso...inoltre...che la solitudine della pecorella, muta il suo aspetto...i suoi colori...sino a spegnerli...trasformandola in pecorella nera...
    Ma ho anche compreso...
    che l'amore, le attenzioni, il calore umano e la comprensione, l'accettare la pecorella, senza l'assurda e prepotente pretesa di cambiarla...
    restituisce ed infonde la luce, la pace...
    e fa emergere tutto l'essere speciale che contiene nel cuore, la pecorella...tornando a splendere...
    e, perchè no, potendo, anche, tornare a correre...
    nonostante...le sue zampette non gliele restituirà più nessuno....

    Nonnina mia....ora capisci perchè mi sono commossa?
    Ha fatto bene al mio cuore leggere questo post....
    Grazie.
    Ti stringo come non mai!

    RispondiElimina
  9. Caro yuk, grazie per le tue parole che sempre arrivano al cuore. Un forte abbraccio Brunildotte

    RispondiElimina
  10. Aldo, ciaooooo, si, sono proprio io...anche se la foto non mi fa tanto onore...via, diamo la colpa al bianco-nero...giallastro...ahahahah.
    Carissimo un bell' augurio a te e ai tuoi cari per un felice, sereno Natale.
    Ti abbraccio Bruna

    RispondiElimina
  11. Grazie Stellina, anche da te è sempre un piacere sostare perchè sai sempre rinnovarti. Baciotti Bruna

    RispondiElimina
  12. Sarina carissima, che bella definizione per la mia favoletta...nù babà. E' una favola, ma di un fatto effettivamente accaduto che mi ha dato lo spunto per fare capire a Giulia Fiammetta che nella vita c'è posto per tutti anche per i meno fortunati.
    Ciao carissima ancora tantissimi auguri. Bruna

    RispondiElimina
  13. Achab sono felice che ti sia piaciuta la mia favoletta che, come ho detto a Sara, quando la mia nipotina trovò la pecorella senza zambette e voleva buttarla, le feci comprendere che dobbiamo sapere accogliere tutti, soprattutto i più infelici ed aiutarli a sentisti accettati.
    Ancora tanti cari auguri Bruna.

    RispondiElimina
  14. Arianna, come va? Sei riuscita a fare aggiustare il computer?.
    Ancora tanti, tantissimi auguri di un felice Natale . Bruna

    RispondiElimina
  15. Antonellina, ciaooooooo. Si ho voluto fare capire alla mia nipotina che dobbiamo essere pronti ad accogliere tutti, in modo particolare chi dalla vita ha avuto poco. Tutto questo senza badare al colore della pelle, al tipo di religione che professano, alla razza perchè viviamo tutti sotto lo stesso cielo.
    Un abbraccio stretto Bruna

    RispondiElimina
  16. Lo sapevo cara, dolce Lulù che avresti compreso tutto, ma proprio tanto della mia favoletta, forse più di quello che magari non sapevo involontariamente di fare intendere, perchè hai scavato il profondo. Sei fantastica, tanto fantastica.
    Ti voglio bene e ti auguro serenità e gioia di vivere.
    Ti abbraccio tanto stretta, tantissimo. Nonnina

    RispondiElimina
  17. Grazie Bruna..una favola molto bella..mi hai fatto venire voglia di ritornare Bambino..magari!eh..eh..
    Ciao Carissima,buon weekend.

    RispondiElimina
  18. Ciao Adamus ahahahahah oddio sto ancora morendo dal ridere per il tuo racconto "orror" che ho appena letto.
    A proposito della mia favoletta, ogni tanto ho voglia di farvi ritornare bambini....perchè, nonostante la mia "veneranda" età anche a me piace calarmi qualche volta nella fanciullezza.
    Ciao caro, un abbraccio Diana Bruna

    RispondiElimina
  19. ...que coisa mais linda
    de conto!!!

    amei passear por aqui...

    um beijo desde o Brasil!

    Feliz Natal!!!

    RispondiElimina
  20. Grazie Vivian, sei molto gentile. Auguro anche a te un dolce e sereno Natale. Un abbraccio Bruna

    RispondiElimina
  21. Ciao Bruna,

    questo tuo post mi è sfuggito; bellissima favola,come sempre molto pedagogica ,isturttiva,umana e commovente,sai descrivere talmente bene quelle cose che raggiungono e toccano il cuore!

    Complimenti per la nipotina e la bella nonna !

    RispondiElimina
  22. Grazie Alessandra. Successe realmente che la mia nipotina trovò quella pecorella e che voleva gettarla. Fu allora che decisi di inventarle la favoletta perchè comprendesse che anche nella vita, non è giusto "scartare" alcuno, soprattutto se la natura non è stata benigna,
    Un abbraccio e buon anno carissima. Baciotto Bruna

    RispondiElimina
  23. What this means is they are going to lose their tensile strength and won't be able to supply you with all the work out you want and need to have.

    Also visit my webpage bowflex weights

    RispondiElimina
  24. Like a subject of fact, the Bowflex Collection
    seven is recognized as as one of many very best household treadmills for people who
    have suffered knee injuries.

    Feel free to surf to my web blog :: dumbbells for sale

    RispondiElimina
  25. For those who are woman looking for home gymnasium equipment you'd like to get the most for the money.

    my web-site: www.getfitnstrong.com/adjustable-dumbbells/dumbbell-sets/

    RispondiElimina
  26. Click my link below for in-depth evaluations on the top adjustable dumbbell sets.


    Feel free to visit my web-site bowflex for sale

    RispondiElimina
  27. Lifting will not likely induce you to acquire bulky muscular tissues, you would like substantially
    more testosterone than it's important to make you bulky, but regular body weight training will allow you to help you save the muscle you've got.



    My blog; http://www.getfitnstrong.com/

    RispondiElimina
  28. You can get yourself a extensive overall body exercise with it.


    Also visit my page just click the next article

    RispondiElimina
  29. You will discover protein in foods like red meat, chicken, turkey, tuna, and nuts.



    Feel free to visit my webpage; incl Post Article Comments Name : EmailAddress : URL : Comments : Article Categories �

    RispondiElimina
  30. Person muscle mass teams could be quickly targeted together with the enable of these exercises.



    Feel free to surf to my weblog simply click the following post

    RispondiElimina
  31. These Bowflex 552 dumbbells are created strong and it truly
    is quite improbable that they will break whilst not like traditional dumbbells
    you can not just drop these dumbbells soon after a tiring dumbbell physical exercise
    established as that possibly could injury them.


    My blog source

    RispondiElimina
  32. As for product, some are made of nylon, some plastic material, some metallic.


    Have a look at my site dumbbells for sale

    RispondiElimina
  33. The item includes an adjustable settings so you can easily pick your desired lifting pounds between 5 to 52.


    my website: visit this backlink

    RispondiElimina
  34. As a result, you'll be able to realize a lot quicker consequence for obtaining a healthy and fit overall body.

    Here is my web site :: bowflex selecttech dumbbells

    RispondiElimina
  35. For those who are just about to start off your physical fitness routine
    or another superior wholesome practices, you then may well arrive throughout distinct interesting products to obtain you
    began the proper way.

    Look into my web site ... bowflex dumbbells 552

    RispondiElimina
  36. Recognizing your ambitions beforehand will allow you to opt for the ideal gear for success and
    pleasure.

    My weblog adjustable dumbbells

    RispondiElimina
  37. Dwelling fitness center tools is often a luxury that much more plus more people can afford.


    Also visit my web blog; bowflex selecttech 552

    RispondiElimina