mercoledì 1 luglio 2009

MARE

(foto di DianaB)

Ed è qualcosa da cui

non puoi scappare....il mare....

Ma soprattutto il mare chiama

....non smette mai, ti entra dentro,

ce l'hai addosso, è te che vuole.

Puoi anche far finta di niente,

ma non serve.

Continuerà a chiamarti

....senza spiegare nulla,

senza dirti dove,

ci sarà sempre un mare,

che ti chiamerà...

(Alessandro Baricco)

10 commenti:

  1. Vero, verissimo, adoro il mare!

    RispondiElimina
  2. ...il mare...immenso lenzuolo su cui ricamare versi azzurri col filo magico dei pensieri...

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Ciao Diana,

    ho letto tanti libri di Baricco,non ce n'è stato uno che non mi abbia catturata, il suo amore per il mare ha sempre modo di trasparire nei suoi scritti.
    Anch'io amo il mare, è un Signore,che sovrano regna sulle anime di chi sa ascoltarlo .Su di me ha un effetto tranquillizzante,se sono vicina a lui mi sento in pace con il mondo.

    Un bacio grande e ..tutto bene? Il rientro?

    Alessandra

    RispondiElimina
  5. p.s.: bella la tua foto ! Vi è quella luce del mare prima della tempesta...

    RispondiElimina
  6. molto giusto,buona serata diana.

    RispondiElimina
  7. bella anche la tua foto,ciao.

    RispondiElimina
  8. è la tua animalità un richiamo, un ruggito ,che ausculta le onde emergenti nel sogno ..del vivere ed esse s'infrangono nel tuo io con dolorosa affermazione in un inno bramato,cercato, lentamente seguito.Patri

    RispondiElimina
  9. Stella buongiorno, anch'io adoro il mare soprattutto quando il sole al tramonto lo incendia.

    Sara, complimenti il tuo commento è una splendida poesia. Grazie

    Ciao Ale. Baricco...il leggerlo mi dà sempre grandi emozioni...Nei suoi libri,nei suoi aforismi, pur essendoci i sentimenti che tutti conoscono, in lui trovo sempre qualcosa di nuovo.
    E che dire del mare? Lo amo in inverno, quando vado sulla spiaggia deserta. Rimango là, sola con i miei pensieri, in attesa del tramonto che in quella stagione ha colori che hanno dell'incredibile. Resto fino a che non sento sulla pelle il profumo di salsedine...e invidio questo amaro e tormentato elemento, questo "Signore" come lo chiami tu perchè sempre ama chi sa ascoltarlo .
    Un abbraccio fortissimo DianaB

    Grazie Achab, sempre molto gentile, ciao buona giornata

    Anonimo Patri, grazie del tuo passaggio, buona giornata DianaB

    RispondiElimina
  10. Ti lascio qui un messaggino, non me la sentivo di postarlo nel post dedicato ai bimbi di Viareggio.

    Ti ho risposto da me,
    Buone ninne cara Diana.

    Alessandra

    RispondiElimina