sabato 8 marzo 2014

8 MARZO


Tante parole sono state scritte su questa ricorrenza dedicata alle donne, non voglio aggiungerne altre, ma solamente mi unisco a voi per non dimenticare il femminicidio che ogni giorno viene perpetrato nei confronti di chi è considerata "l'altra metà del mondo"...

28 commenti:

  1. Mai dimenticare...

    Buon 8 marzo, Bruna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Fianna, mai dimenticare anche se ci pensano i giornali e le TV a rocordarci tutti i giorni che la tragedia si ripete.
      E' una tristezza.
      Un abbraccio
      Bruna

      Elimina
  2. Cara Bruna ecco una piaga che il mondo deve saper risanare!!!
    direi che l'otto marzo dovrebbe essere ripetuto ogni mese.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, Tomaso, l'otto marzo dovrebbe essere ripetuto ogni giorno perchè ogni giorno viene uccisa una donna e questo è triste.
      Buona serata carissimo
      Bruna

      Elimina
  3. In questa giornata dedicata alla Donna è giusto ricordare anche le innocenti vittime di un femminicidio che sembra voler punire le donne per la loro ricerca di dignità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto giusto, uccese perche vogliono la loro dignità che spesso è loro tolta con sevizie fisiche e morali ed anche la morte.
      Un abbraccione
      Bruna

      Elimina
  4. Giusto Bruna, non servono tante parole....e la cosa più importante è non dimenticare!
    Un abbraccio grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai dimenticare Paola, mai perchè sono troppe le donne che perdono la vita per mano di chi dovrebbe apprezzarle ed amarle.
      A volte penso che tutto quello che abbiamo fatto per la parità e la dignità della donna, non abbia dato i frutti su cui tanto contavamo.
      Ti abbraccio forte
      Bruna

      Elimina
  5. E' sempre giusto ricordare e restare sempre attenti tutti igiorni. ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissimo,
      la dignità e il rispetto nei confronti delle donne aiuta non solo noi donne, ma anche gli uomini.
      Un abbraccio
      Bruna

      Elimina
  6. Anche oggi tre vittime. Dicono che sono in diminuzione i numeri degli omicidi ma in aumento quelli che coinvolgono donne. Che tristezza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non riusciamo a comprendere la ragione per cui gli uomini non riescano ad accettare che una donna da loro maltrattata spesso per anni, decida di abbandonarli riprendendo in mano la propria vita ed arrivino al punto di togliergliela....Hanno la convinzione che la donna sia loro proprietà.
      Quando mai una donna abbandonata magari per una ragazza più giovane, ha ucciso il compagno? Se lo chiedono gli uomini?
      Un abbraccio forte
      Bruna

      Elimina
  7. Hai ragione Bruna, sono con te. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, noi donne dobbiamo essere unite per vedere di cambiare le cose in meglio perchè questa è una vera piaga.
      Buona serata, abbraccio
      Bruna

      Elimina
  8. Sappiamo quanto sia ancora difficile ogni piccola conquista da parte di tante donne,spesso solo la possibilità di guidare un'auto,di uscire con il proprio compagno,di leggere ciò che si vuole senza censure maschili.Sappiamo quante difficoltà,anche per procurarsi l'acqua.il cibo,per far crescere i figli,e come dimenticare?Una giornata non basta,se non per qualche riflessione e qualche buon proposito.

    RispondiElimina
  9. Ciao Chicchina,
    le giornate in un anno sono molte e tutti i giorni dovremmo tenere ben presente quello che molte donne nel mondo ed anche nei paesi che si ritengono evoluti, ancora succede che la donna viene bistrattata, offesa, violentata moralmente, fisicamente ed anche uccisa. E questo noi donne, per la nostra dignità, non possiamo accettarlo. Abbiamo tanto lottato per non arrivare a questo, ma pustroppo ogni giorno succede che una donna venga uccisa. E' una grande tristezza che ci coinvolge tutte.
    Un abbraccione forte
    Bruna

    RispondiElimina
  10. la festa della donna come quella del papà le ritengo delle belle feste e io le preserverei sempre nel tempo.Riguardo al femminicidio penso che le pene non siano sufficienti a interrompere la catena, ma si otterrebbe di più con l'educazione fin da piccoli nel rispetto dell'altro sesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaoooo nonno enio.
      come vedi sono ritornata...Sante parole le tue, è tutta questione di buona educazione che noi genitori dovremmo dare fin dal momento della ragione dei nostri figli.
      Un abbraccione
      Bruna

      Elimina
  11. La festa della donna è l'unica da ricordare perché tutte le altre sono state create da aziende solo per vendere dolciumi, fiori, regali vari. Solo che questa festa deve essere vissuta non solo con le parole, ma anche con i fattI. Ciao e buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Elio, hai perfettamente ragione, infatti non dovrebbe essere ricordata solamente in un giorno, ma sempre, perchè la donna si fa carico di innumerevoli compiti in ogni giorno dell'anno.
      Un barraccio
      Bruna

      Elimina
  12. Triste vedere quelle scarpette rosse e constatare quanto lunga sia ancora la strada per il riscatto completo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si cara Ambra, proprio triste e non c'è giorno in cui un uomo non si macchi dell'omicidio delle moglie o compagna che diceva di amare.
      Un abbraccio carissima
      Bruna

      Elimina
  13. Un cammino ancora lungo, lo dimostrano purtroppo tanti fstti di cronaca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Costantino,
      troppa violenza nei confronti delle donne ancora oggi che pensiamo d'avere almeno un po' raggiunto la parità....ma quale parità?
      Buona serata
      Bruna

      Elimina
  14. Quella parte del mondo sena cui il mondo non esisterebbe!
    Buona Pasqua Bruna!

    RispondiElimina
  15. Anche se in ritardo Buona Pasquetta Bruna
    Maurizio

    RispondiElimina
  16. Ciao! Bel post! Volevo dirti che dopo molto tempo sono riuscita finalmente a pubblicare sul blog... Passa a dare un'occhiata se ti va!

    RispondiElimina
  17. il blog si è spento da tempo ormai e sarebbe il caso di riaccenderlo

    RispondiElimina