giovedì 4 aprile 2013

I BISOGNI DEI BAMBINI

Sono andata a riguardare i miei vecchi post e con sorpresa ho scoperto che "I bisogni dei bambini" ha avuto 3.358 visioni; tutto ciò mi ha fatto pensare che è un argomento che interessa e desidero riproporlo pensando che, a chi ancora non lo conosce, farà piacere vederlo.

Ero nella sala d'aspetto del mio medico e sfogliando una rivista, mi è capitata sott'occhi l'immagine di questo bambino. Non c'è voluto molto a comprendere che si trattava di un bambino con grossi disagi. Tengo sempre in borsa la mia Kodak e non ho potuto fare a meno di fotografarla. Il volto di questo bimbo mi ha scosso profondamente e mi ha fatto riflettere sul fatto che anche i bambini, come gli adulti possono avere problemi a causa dello stress. L'articolo che ne seguiva asseriva che non sempre
i bambini sono spensierati come ci piacerebbe credere. E proprio i genitori non dovrebbero, quello che succede spesso, far di tutto per evitare ai figli le cose che hanno fatto soffrire loro. Quante volte si è sentito dire: "Voglio che mio figlio abbia tutto quello che non ho avuto io"...I bambini non devono sopperire alle "mancanze" del passato dei genitori, che ponendo su di loro troppe aspettative e pretese eccessive, possono creare dolorose frustrazioni e senso di inadeguatezza, rendendo i bambini nervosi e stressati.

Anche la scuola puo' diventare un luogo stressante se il babbo o la mamma chiedono troppo ai figli o si preoccupano che non imparino abbastanza in fretta. .

Ma anche i compagni possono diventare un fastidio se troppo spesso i genitori li prendono ad esempio, mettendoli troppo in competizione.

La vita di tutti i giorni non è facile neppure per i bambini che devono avere il tempo di giocare, fantasticare e perfino di annoiarsi, invece sono subissati da stimoli di tutti i tipi, perchè tra

i tempi passati al computer

il tempo passato alla televisione
 
tra i giochi passati con la PlayStation e altre diavolerie


sport vari, danza, musica
 
e i compiti a casa,
finiscono per essere sovraccarichi di lavoro e tutto questo ostacola la loro creatività, causando stress e rendendoli spesso aggressivi, aggressività che a volte riversano sugli amici più deboli facendo nascere in questo modo episodi di
bullismo
 
E' vero che il mestiere di genitore non è facile, ma a volte basta un po' di buon senso per capire che i nostri figli possono avere bisogni diversi dai nostri, essendo individui diversi da noi. Se riusciremo a comprendere questo, daremo loro un aiuto per renderli maggiormente autonomi e certamente più preparati ad affrontare quello che sarà il loro futuro.

28 commenti:

  1. Cara Bruna essere genitorii, non é mai facile, con la buona volontà e molta pazienza alla fine verrai ricompensata da tante cose!
    Vedere i figli felici e sorridenti, il loro sguardi ti ringrazano in ogni momento... Ecco perchè la vita é sempre bella con i suoiproblemi.
    Buona notte cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso,
      hai proprio ragione, quello di genitori è proprio il mestiere più difficile e quando pensi d'avere capito qualcosa, spesso devi guardarti indietro e dire...forse avrei fatto meglio a fare così.
      Dai, però accontentiamoci quando abbiamo figli che sono bravi ragazzi...pensa poi come puo' essere stato difficile per me fare da madre e da padre ai miei due figli, perchè mio marito navigava ed era più sul mare che in famiglia, però pare che ci sia riuscita bene...
      Ciao abbraccio
      Bruna.

      Elimina
  2. Fortunatamente io ho avuto un'infanzia tranquilla.

    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Kylie,
      e questa è una grande fortuna perchè a volte i genitori possono con le loro esigenze rendere la vita difficile ai figli.
      Ciao baciotto
      Bruna

      Elimina
  3. Ciao, Bruna, arieccomi a rompere le scatole anche a te... Ti sono mancato? Tra un po' rimpiangerai la mia lontananza ahahahahah.... Baci, Sir

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaoo Sir Riccio toscano,
      a rompermi le scatole? Ma lo sai benissimo quanto mi fa piacere quando...dopo lungo letargo...ti rifai vivo.e allora ora, visto che sei ritornato con un bellissimo post...resta almeno per un po' a deliziarci.
      Un abbraccio e mettiamoci anche un bacione
      Bruna

      Elimina
  4. Condivido tutto!!!

    Anche il fatto che i bambini dovrebbero avere pure il tempo per annoiarsi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così cara Gianna,
      anche un po' per annoiarsi...dopo le lunghe fatiche giornaliere...ahahahah
      Vacione
      Bruna

      Elimina
  5. Ho stampato il tuo post e l'ho dato a tutta la scuola dove insegna mia moglie. grazie ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fer per avere apprezzato quanto ho scritto, ma troppo onore anche se è bene farlo conoscere agli insegnanti perchè sono coloro i quali spesso sanno, intelligentemente ,aiutare i bambini esageratamente "tecnici".
      Un abbraccio
      Bruna

      Elimina
  6. Sono d'accordo con te. Buona Vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima Erika,
      anche a te un bacione
      Bruna

      Elimina
  7. i bambini spesso sono stressati dai genitori che li tengono impegnati in più sport anche se a loro questi non interessano... gli riempiono la giornata in maniera piena e loro non hanno più il tempo di divertirsi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, caro nonno Enio,
      proprio così. Non immagini quanti genitori stressano i loro figli pretendendo da loro più di quello che possono dare.
      Ricordo in una gara di ciclismo di bambini, un padre che incitava con autorità un piccolino che piangeva perchè non ce la faceva più....provai una grande tristezza per questo bambino e tanta rabbia nei confronti del padre....troppe aspettative possono rendere ansioso e togliere l'autostima ad un bambino-
      Un abbraccione nonno
      Bacio
      Bruna

      Elimina
  8. Ciao cara Bruna,post bello e sempre attuale.
    Buona domenica,un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Achab
      grazie dolce amico. Ho capito da un commento che ti facevano che non sei stato bene.
      Spero che tu possa ritornare in forma prestissimo perchè lo sai che ti vogliamo bene
      Un bacione
      Bruna

      Elimina
    2. Grazie cara amica del pensiero,si sono quasi guarito,ti voglio bene anch'io,buona domenica,baci fioriti.

      Elimina
    3. Ciao carissimo,
      sono felicissima che tu stia meglio e che tu sia in via di guarigione....Dai, che tra poco potrai ritornare pimpante come prima.
      Lo sai che noi ti aspettiamo sempre perchè ci manchi.
      Un bacio grosso
      Bruna

      Elimina
  9. Sono tornata dopo un'assenza di quasi un mese ed eccomi qui a riflettere sul tema del tuo post. Non posso che condividere le tue opinioni e sensazioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta carissima che sei ritornata, ci sei mancata.
      Grazie per la condivisione delle mie riflessioni, ma come spesso si dice, il mestiere di genitore è difficile, ma la cosa più importante è quella di non riflettere su di loro quelle che sono state le nostre "mancanze" di bambini dicendo "voglio che mio figlio abbia tutto quello che non ho avuto io" quello che spesso si sente dire... perchè loro non sono noi e probabilmente hanno altri bisogni.
      Ti abbraccio, felice che sei ritornata.
      Bruna

      Elimina
  10. Un bellissimo blog che seguirò sicuramente!
    Nell'ultimo post scrivi su un argomento di una tale importanza che va di continuo approfondito...
    Io ho due figli e sono il mio senso della vita!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatris,
      anch'io sono mamma di due ragazzi....diciamo uomini perchè il maggiore ha cinquanta anni e puoi immaginare quante volte mi sono interrogata se era giusto o meno il mio comportamento nei loro confronti perchè essendo quasi sempre sola nell'educarli (mio marito navigava ed era poco a casa) mi sentivo carica di una grande responsabilità e a volte forse ero anche severa più di quello che magari sarei stata se avessi potuto dividere con mio marito quella responsabilità.
      Ho cercato di fare del mio meglio anche se i miei figli ...ridendo...mi dicono che come nonna sono "troppo" debole mentre a loro non facevo passare nulla....Si sa che l'età gioca e poi essere nonni è così struggente, tenero e dolce che come si fa a dire di no quando loro chiedono qualcosa? E i miei nipoti, diabolicamente ci giocano su questo....e mi fanno fare tutto ciò che loro vogliono....
      Ciao carissima
      un abbraccio
      Bruna

      Elimina
  11. Come genitore sono d'accordo con te.
    Sereno week end.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cavaliere
      Grazie,
      un abbraccio
      Bruna

      Elimina
  12. Un argomento importante, trattato con la tua grande sensibilità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Costantino,
      è proprio vero che non è facile essere genitori e magari quando pensi di fare una cosa giusta ti accorgi che potevi fare diversamente, l'importante è dare amore ai propri figli, amore e buon esempio.
      Ciao
      Bruna

      Elimina
  13. E' un ben difficile e delicato compito quello dei genitori perché il loro comportamento e il loro modo di educare i figli influirà in maniera determinante sul loro futuro di adulti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così cara Krilù,
      il comportamento dei genitori in bene ed in male sono la base per creare uomini e donne che da adulti saranno persobe responsabili e mature.
      Un abbraccione
      Bruna

      Elimina